Nomi, cose, città

NOMI, COSE, CITTÀ  
a cura di Giorgio Vasta

QUANDO:
Sabato 13 e domenica 14 gennaio/ sabato 10 e domenica 11 febbraio 2018
h10-13 / 14-17

DOVE:
via della Polveriera, 14 – Roma (metro Colosseo) 

QUANTO: 
il costo è di 450 euro.

NOMI, COSE,CITTÀ
Gli scrittori e la biografia

a cura di Giorgio Vasta

 

Un lungo corridoio pieno di piante, un bicchiere sbreccato, una camera da letto dalla carta da parati a fiori, un accendino di metallo, il giardino pubblico di fronte casa, un fermaglio bianco, l’interno di un armadio profumato di canfora, un pupazzo arancione, la struttura ortogonale del proprio quartiere, un rametto di legno trovato una volta per strada e da allora per sempre conservato. Se anche tendiamo spesso a sottovalutarla attribuendole un ruolo ancillare, la concretezza delle cose – e delle case – è ciò in cui la nostra storia individuale va ad annidarsi, a prendere forma e a sprigionarsi.

Un itinerario attraverso i modi in cui le narrazioni – letteratura e cinema, ma anche teatro, arti grafiche e plastiche, serie tv, graphic novel – danno esistenza agli oggetti e ai luoghi, così conferendo struttura alla nostra vicenda personale.

In due fine settimana, attraverso esercizi di scrittura che culmineranno in un lavoro finale, Nomi cose città è un’occasione per concentrarsi tanto sulla narrazione autobiografica quanto sulla precisione linguistica, sulla descrizione di ciò che c’è e sull’immaginazione di ciò che potrebbe (poteva) esserci; in generale su quel patrimonio di fenomeni epicamente minimi che, come scrive Borges, “dureranno più in là del nostro oblio”.

Il docente


Giorgio Vasta (Palermo, 1970) ha pubblicato il romanzo Il tempo materiale (minimum fax 2008, Premio Città di Viagrande 2010, Prix Ulysse du Premier Roman 2011, pubblicato in Francia, Germania, Austria, Svizzera, Olanda, Spagna, Ungheria, Repubblica Ceca, Stati Uniti, Inghilterra e Grecia, selezionato al Premio Strega 2009, finalista al Premio Dessì, al Premio Berto e al Premio Dedalus), Spaesamento (Laterza 2010, finalista Premio Bergamo, pubblicato in Francia), Presente (Einaudi 2012, con Andrea Bajani, Michela Murgia, Paolo Nori). Con Emma Dante, e con la collaborazione di Licia Eminenti, ha scritto la sceneggiatura del film Via Castellana Bandiera (2013), in concorso alla 70° edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Collabora con la Repubblica, Il Venerdì, il Sole 24 ore e il manifesto, e scrive sul blog letterario minima&moralia. Nel 2010 ha vinto il premio Lo Straniero e il premio Dal testo allo schermo del Salina Doc Festival, nel 2014 è stato Italian Affiliated Fellow in Letteratura presso l’American Academy in Rome. Il suo ultimo libro è Absolutely Nothing. Storie e sparizioni nei deserti americani (Humboldt/Quodlibet 2016). 

  

DOCENTE DEL CORSO:

foto_vasta_sito

Per maggiori informazioni
scrivici a info@scuoladellibro.it
o chiama allo 06.8354.8987

 

 

MENZOGNA E SORTILEGIO
VACANZE ROMANE