Tradurre i classici moderni

Tradurrei i classici moderni

a cura di Fabio Pedone

QUANDO:
26 giugno e 3, 10, 17 luglio 2020
il venerdì h 18.00-20.30

DOVE:
ONLINE

QUANTO: 
il costo è di 250 euro.

TRADURRE I CLASSICI MODERNI

Un corso di traduzione

a cura di Fabio Pedone

Il corso si rivolge a chi desidera soddisfare la propria curiosità cominciando da un primo contatto con i temi della traduzione letteraria e anche a chi vuole approfondire la pratica della traduzione editoriale dei classici moderni in lingua inglese dal Settecento alla metà del Novecento. Si svolgerà privilegiando l’aspetto operativo e dialogico del tradurre, l’incontro concreto con i testi: rifletteremo sull’evoluzione della lingua letteraria in chiave storica (come segno di una immagine del mondo e di un campo di valori) e lavoreremo sulla restituzione traduttiva di queste opere per il lettore di oggi.   

Saranno proposti esercizi in aula su testi inediti, traduzioni in progress e analisi sinottiche su traduzioni già edite. Gli allievi lavoreranno anche a casa su pagine ed esercizi di difficoltà proporzionale al livello raggiunto, esemplati sui temi discussi durante la lezione.

I requisiti di base sono un’ottima conoscenza della lingua inglese e un dominio sicuro dell’italiano scritto.

 

1. Questioni di stile

– Trovare una lingua. La sensibilità linguistica e il movimento del linguaggio;

– Riconoscere i registri e gli stili, ascoltare la voce del testo;

– Punto di vista, voci, personaggi;

– Nella foresta dei dizionari: le voci di dentro (il “vocabolario interiore” del traduttore); orientarsi con Google; “il cacciatore di immagini”.

 

2. Tradurre per chi? Un’idea di lettore

Il lettore e la dominante del testo;

– I due tempi della lingua: lo studio del lessico tra lingua letteraria e lingua comune;

– Tradurre l’oralità nei classici moderni (con corollario su lingua colloquiale, dialetti e italiano regionale);

– Le tentazioni del “falso antico” e del pastiche; scrittori (e) traduttori.

 

3.Traduzioni a fronte [Laboratorio]

– L’orologio preciso della prosa (Un classico del Settecento);

– Parole nel buio (Un classico dell’Ottocento).

 

4. Le parole dietro le parole

– La musica della scrittura (Un classico del Novecento)[Laboratorio]

– Tradurre i calembours e gli usi creativi della lingua con coscienza storica (con qualche elemento sulle “traduzioni estreme”). L’inventiva del traduttore e la giusta devozione al testo.

– Alla ricerca del termine perduto (lessici tecnici, allusioni colte, citazioni, intertestualità).

– “Facciamone un’altra”. La ritraduzione: etica e perfettibilità.

DOCENTE DEL CORSO:

Per maggiori informazioni
scrivici a info@scuoladellibro.it
o chiama allo 06.8354.8987

 

Trovare la voce
TRADURRE I CONTEMPORANEI