Imparare facendo

Quella della Scuola del libro è una storia lunga.
E questo è il suo incipit.
Quando Marco Cassini, il direttore della nostra Scuola, organizzò il suo primo corso di scrittura, Le parole di gomma, in un pub di Trastevere a Roma, era il 1992, e all’epoca in Italia quasi nessuno aveva dimestichezza con l’idea di insegnare “scrittura creativa”.

Nel corso di questi tre decenni sono cambiate tante cose.
Il nome Scuola del libro arriva più tardi, quando l’attività si amplia e offre una didattica su molti aspetti della scrittura e dell’editoria. Questo nome indica che il nostro è un laboratorio permanente, il primo in Italia a proporre un’offerta formativa attorno a tutti i mestieri del libro.

Oltre ai master, organizziamo ogni anno workshop e corsi brevi che durano pochi giorni o alcuni mesi. Insegniamo tutti i lavori che hanno a che fare con i libri: come scriverli o correggerli, come impaginarli, illustrarli o tradurli, come raccontarli e perfino come venderli.

Possiamo contare su più di cinquanta docenti che ci aiutano a portare avanti e sviluppare la nostra idea di imparare facendo. Abbiamo la fortuna di collaborare con alcuni tra gli scrittori, editori, giornalisti, traduttori, editor, social media manager più conosciuti e apprezzati in Italia. Sono la nostra fonte quotidiana di stimoli e nuove idee.

Siamo partiti da poche decine di iscritti, oggi sono centinaia ogni anno e arrivano da ogni regione italiana, e a volte anche dall’estero.

Dai nostri corsi escono continuamente nuovi professionisti dell’editoria, del giornalismo culturale e della traduzione. Due studenti su tre che hanno seguito il master Il lavoro editoriale hanno iniziato a lavorare in case editrici entro l’anno successivo; dagli altri corsi sono venuti fuori librai, scrittori, traduttori ormai affermati.

Non ci accontentiamo delle semplici statistiche. Con le nostre lezioni vogliamo trasmettere la passione e l’impegno che servono per fare libri con un bagaglio di vera ed effettiva esperienza sul campo.

L’idea originale della Scuola del libro nasce con Marco Cassini, già fondatore di minimum fax e delle edizioni SUR. Dal 2014 insieme a lui ci sono Violetta Colonnelli – che ha frequentato Il lavoro editoriale nel 2010 – e Francesca Lenti. Nel 2016 si è unita alla squadra Federica Antonacci, anche lei ex studentessa del nostro master in editoria. Nel 2020 la squadra si è ulteriormente allargata con l’ingresso nella Scuola di Clarissa Fidotti, ex allieva del master Il lavoro editoriale, edizione 2018.

Chi lavora dietro le quinte

Marco Cassini

Senza contare i giornalini scolastici che pubblicavo alle elementari (Terza C) e al liceo (Delirio scolastico), faccio l’editore dal 1993, quando ho fondato la rivista minimum fax, poi diventata casa editrice. Dal 1991 mi occupo di formazione editoriale, prima in un pub che si chiamava, amleticamente, Essere o non essere, poi al Centro Moravia insieme a Dacia Maraini, e infine approdando alla nascita della Scuola del libro nel 2004. Dal 2011 sono l’editore di SUR, dal 2013 lavoro con Gianmario Pilo (insieme facciamo il festival La grande invasione a Ivrea, e il SalTo Festival al Salone del libro di Torino), e per non farmi mancare niente ho a che fare a vario titolo con alcune librerie: Trastevere (Roma), Todomodo (Firenze), Galleria del libro (Ivrea). Dal 2017 sono tra i fondatori di Tribùk, incontri tra editori e librai. Oltre ai circa seicento libri che ho pubblicato, ne ho perfino scritti o curati alcuni.

Violetta Colonnelli

Violetta Colonnelli

Dopo aver frequentato una delle prime edizioni del master Il lavoro editoriale, aver lavorato in qualche redazione, mosso i primi passi nella traduzione letteraria, sono finita alla Scuola del libro, marchio al cui sviluppo ho partecipato con piacere. Adesso mi occupo dell’ideazione e dell’organizzazione dei corsi di scrittura, dei workshop di editoria e dei corsi di traduzione. Continuo anche a tradurre e a fare revisioni di traduzione, sempre e solo dallo spagnolo.

Francesca Lenti

Francesca Lenti

Ho studiato letteratura francese a Bologna e a Parigi. Tornata a Roma, ho frequentato un corso in editoria e poco dopo ho incrociato la mia strada con la Scuola del libro, che ho visto crescere in tutti questi anni. Adesso mi occupo dell’ideazione e dell’organizzazione dei corsi di scrittura, dei workshop di editoria e dei corsi di traduzione. Collaboro poi con diverse case editrici per editing, revisioni e correzioni di bozze.

Federica Antonacci

Federica Antonacci

Dopo dodici anni a occuparmi di comunicazione nella Pubblica amministrazione, ho (comprensibilmente) deciso di cambiare strada: master in editoria alla Scuola del libro, che mi è piaciuto così tanto da non voler andare più via. Sono diventata tutor del master Il lavoro editoriale nel 2016, mi occupo anche degli altri corsi e delle collaborazioni della Scuola e nel tempo «libero» lavoro all’organizzazione di Book Pride, del festival di Ivrea La grande Invasione, del SalTo Festival al Salone del libro di Torino.

Clarissa Fidotti

Dopo aver lavorato per quasi quindici anni nel campo della comunicazione e dei social media ho finalmente preso coscienza (non è mai troppo tardi!) e realizzato il sogno di lavorare nell’editoria. Mi sono iscritta al master Il lavoro editoriale nel 2018, nel 2019 ho collaborato con la casa editrice Voland e nel 2020 sono stata inserita nel team della Scuola. Do una mano nell’organizzazione dei corsi di scrittura e di editoria, del master Il lavoro editoriale, di cui sono anche tutor.

Il nostro instagram

2 days ago
1 week ago
2 weeks ago
2 weeks ago
2 weeks ago
2 weeks ago