fbpx

Alias

Incontri sulla traduzione
1 Febbraio 2024
euro 120

«Nessun problema è tanto intimamente connesso alla letteratura e al suo modesto mistero quanto quello posto da una traduzione.»

Jorge Luis Borges

ALIAS è una tre-giorni dedicata alla teoria e alla pratica di uno dei più affascinanti fra i mestieri del libro.
Il reading di un testo tradotto ci aprirà le porte di questo universo, che continueremo a esplorare in cinque lezioni tenute da chi ha prestato la voce a classici della letteratura di ieri e di oggi.
Infine una tavola rotonda con tre traduttrici che hanno lavorato a libri di premi Nobel ci racconterà la sfida di vedersela con i grandi maestri.

un progetto Fondazione Circolo dei lettoriScuola del libro

>>> giovedì 1 febbraio h 21
Consigli per sopravvivere in natura
Valentina Lodovini legge Margaret Atwood
introduce Gaja Cenciarelli
Da sempre Margaret Atwood trasfigura narrativamente i grandi temi che animano i nostri giorni, dalla incombente catastrofe climatica alla questione femminile; in questo testo, pubblicato in Italia da Racconti edizioni, l’autrice tratteggia un prontuario per sopravvivere sì in natura, ma soprattutto alla nostra natura, quella di esseri umani.
La lettura di Valentina Lodovini, una delle più apprezzate attrici del panorama cinematografico italiano, ci permette di assaporare le parole di Atwood nella versione di Gaja Cenciarelli, che introduce la lettura raccontando come è entrata nel suo mondo letterario.

>>> venerdì 2 febbraio h 17-17.45
Gina Maneri: «Saer, Onetti e gli altri: il traduttore camaleonte»
In traduzione è preferibile un approccio filologico o autoriale? Le cose non sono così semplici: chi traduce deve saper affrontare scritture diverse e modulare il suo approccio, capire quando la forma è sostanza e quando invece la scrittura è solo un veicolo per raccontare delle storie.

>>> venerdì 2 febbraio h 18-18.45
Marco Federici Solari: «Satira e sintassi: tradurre la comicità di Brecht»
La traduzione del comico mostra i cortocircuiti tra le culture: ciò che fa ridere gli uni lascia perplessi gli altri. E si è allora costretti alla riscrittura. Di esempio in esempio, con lo sguardo sempre rivolto ai problemi della resa linguistica, affrontiamo un maestro della satira come Bertolt Brecht.

>>> venerdì 2 febbraio h 19
Nobel oblige: tradurre i maestri
con Maurizia BalmelliMargherita Carbonaro Anna Ruchat, modera Vittoria Martinetto
Le traduttrici che hanno reso in italiano, tra le altre, le opere dei premi Nobel Herta Müller e Thomas Mann (Carbonaro), Jean-Marie Le Clezio (Balmelli), Elfriede Jelinek, Heinrich Böll e Nelly Sachs (Ruchat), stimolate da Vittoria Martinetto (traduttrice e docente di Letteratura iberoamericana all’Università degli studi di Torino) raccontano difficoltà e piacere di tradurre opere immortali.

>>> sabato 3 febbraio h 10-10.45
Federica Aceto: «Ali Smith: la lingua inglese come personaggio»
Ali Smith fa un uso originale e personalissimo della lingua inglese, che nei suoi libri trascende il ruolo di semplice veicolo di senso, diventando a tutti gli effetti un elemento fondamentale della storia, un vero e proprio personaggio. Ciò rende particolarmente difficile e stimolante il compito di chi traduce, costantemente sul filo del paradosso e dell’intraducibilità.

>>> sabato 3 febbraio h 11-11.45
Fabio Pedone: «Rifare il classico: tradurre il mondo alla rovescia dei Viaggi di Gulliver»
Ritradurre un classico moderno come Gulliver’s Travels non significa riprodurlo con una patina linguistica d’epoca, ma ridargli vita nel momento attuale, con tutti i suoi paradossi, per provare a ricreare un’utopia concreta: l’emozione impregiudicata della prima lettura in un pubblico coevo.

>>> sabato 3 febbraio h 12-12.45
Lorenzo Flabbi: «Tradurre Annie Ernaux, le sfide della scrittura esatta»
In traduzione, è più facile riprodurre in maniera convincente le sinuosità di un raffinato arabesco (la scrittura di Julien Gracq, ad esempio) o la traiettoria di una linea precisissima che non ammette deviazioni (Annie Ernaux, per dirne una)? Si elabora qui una possibile risposta, appoggiandosi a una fedeltà traduttiva lunga dieci anni.


📌 quote di iscrizione:
> 1 lezione: € 30,00 // 5 lezioni: € 120,00 | iscrizioni: info@scuoladellibro.it
> per i titolari di Carta Io leggo di Più
 1 lezione: € 15,00 // 5 lezioni: € 60,00 | iscrizioni: info@circololettori.it
👀  Il reading di Valentina Lodovini e la tavola rotonda 
Nobel oblige sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Chi possiede la Carta Io leggo di Più può prenotare un posto nelle prime file (info@circololettori.it o 011 8904401).


La Scuola del libro propone corsi su tutti i mestieri del libro: editoria, giornalismo, scrittura e traduzione. Nel 2024 abbiamo in programma corsi online di traduzione dal francese, dall’inglese, dallo spagnolo e dal tedesco, tenuti da docenti che sono ospiti di ALIAS. Sono previsti sconti sulle quote di iscrizione a questi corsi per chi avrà partecipato ad ALIAS.

Come partecipare

Iscriverti ai nostri corsi è facilissimo. Basta compilare il form qui sotto con i tuoi dati e seguire le istruzioni per il pagamento.

Se preferisci non pagare subito, ma non vuoi rischiare di perdere il tuo posto, puoi versare un acconto del 20% tramite PayPal.

Altrimenti puoi concordare un pagamento a rate (con la maggiorazione del 5%) contattandoci a info@scuoladellibro.it.

Per maggiori informazioni, visita la nostra pagina Faq.

Iscriviti qui

Intesta il tuo bonifico a: Associazione culturale Scuola del libro, IBAN IT 33 Y 02008 05205 000010268368, e inserisci come causale il tuo nome e cognome e il titolo del corso che stai acquistando. Per favore, quando hai fatto inviaci la ricevuta a info@scuoladellibro.it.
Vuoi pagare con contanti o assegno? Nessun problema, ti contatteremo per fissare un appuntamento.
Paga subito un acconto del 20% tramite PayPal, anche con carta di credito. Clicca sul pulsante qui sotto e segui le istruzioni della finestra che si aprirà. Una volta fatto, non dimenticare di completare l’iscrizione e inviarci il form.

Iscriviti qui

Intesta il tuo bonifico a: Associazione culturale SDL, IBAN IT 33 Y 02008 05205 000010268368, e inserisci come causale il tuo nome e cognome e il titolo del corso che stai acquistando. Per favore, quando hai fatto inviaci la ricevuta a info@scuoladellibro.it.
Vuoi pagare con contanti o assegno? Nessun problema, ti contatteremo per fissare un appuntamento.
Paga subito un acconto del 20% tramite PayPal, anche con carta di credito. Clicca sul pulsante qui sotto e segui le istruzioni della finestra che si aprirà. Una volta fatto, non dimenticare di completare l’iscrizione e inviarci il form.

Vuoi più informazioni sul corso? Scrivici